Bullismo il problemi nel 2015

Se parli di bullismo parli di qualcosa che non sai. Parla di bullismo e sai di cosa parli se almeno hai letto qualche libro. È importante che prima di affrontare un argomento devi leggere a riguardo del materiale adeguato. Basta andare in biblioteca o in qualsiasi posto puoi trovare materiali a riguardo, inerente la materia o disciplina alla quale si vuole accedere o avere informazioni. Ma non si può discutere di un argomento che non si è studiato perché si rischierebbe di fare una pessima figura o di parlare di sproposito. Un argomento ben studiato invece è davvero importante.

Se lo affronti nel modo giusto diventa più facile parlarne con gli altri, discutere, dialogare e confrontarsi. Un elemento importante di una conversazione a tema è sicuramente quello di conoscere la cosa di cui si sta parlando. Non si può incominciare una interazione senza prima avere letto l’argomento. Il bullismo è un tema delicato, importante, che ultimamente sta sempre prendendo purtroppo più piede. I casi sono in aumento, le vittime sempre più prevaricate, i bulli sempre più prepotenti, diventa importante quindi aggiornarsi, innaffiare la propria conoscenza senza tralasciare importanti fattori che costituiscono un importante fonte di argomentazione. Per esempio le cause e gli interventi sono importanti per chi vuole affrontare l’argomento e non un una semplice cognizione di cause su un tema difficile e spesso di soluzione quasi impossibile. Per alcuni, questo significa che lo sviluppo e la formazione e i trattamenti più efficaci in grado di affrontare sfide significative nella comunicazione ed il bullismo. Per altri, significa aumentare l’accettazione, rispetto e sostegno, ma senza una formazione adeguata nessuno può comprendere quello che realmente si sta affrontando, che sia un argomento o un concetto, che sia un problema o un disagio. Ma il bullismo va affrontato con caparbietà e soprattutto con capacità.

Bambini, i colori della primavera 2015

Anche se fuori piove e il tempo non è dei migliori e c’è la neve agli angoli delle strade che deve ancora sciogliersi, la primavera è oramai alle porte, si pensa già ai primi capi estivi e scoprire cosa hanno in mente i grandi marchi della moda per i nostri bambini per questa primavera, così ci si informa su ogni tipo di sito web, digitando tra le infinite parole chiave che ci passano in mente, tra le tante, quella più usata è abbigliamento bimbi online, una parola chiave che raggruppa molte richieste ed esigenze, ma che riesce comunque darci dei risultati più che positivi.


La primavera del 2015 sarà una primavera sobria ma ovviamente colorata per i nostri piccoli, infatti, il grande Pantone, colui che decide quali saranno i colori must del momento, ha deciso per dei colori pastello, molto chiari, che riportino alla natura e alla purezza del mondo, e soprattutto alla purezza e all’ingenuità dei bambini. Il colore Aquamarine, uno dei principali si può dire, un blu arioso, fresco e rilassante, che funge anche da riduttore di stress. Il Toasted Almond è uno dei colori intramontabili di questa stagione, parla di autenticità e di tutto ciò che è naturale, il Tangerine spontaneo e socievole, così si potrebbe definire questo fantastico colore tendente all’arancio, vivace e capace di mettere il buon umore. Il Marsala prende proprio il nome dal vino liquoroso Marsala, dal colore rosso-marrone è bellissimo accostato ad altri colori. Lo scuba Blu è una sorta di turchese e come il Tangerine da quel tocco di allegria e buon umore, con un pizzico di voglia di estate visto che ricorda un oceano tropicale. L’unico verde scelto da pantone per la primavera del 2015 è il Lucite Verde, anche se è non è considerato come un colore di moda, torna alla ribalta, una tonalità di verde rilassante e alla luce sembra quasi trasparente. Il Blu Cassic, non più mancare per questa stagione, un tono di blu forte e riflessivo, lo Strawberry Ice, invece, è l’opposto, con un tono rosato è sottile ed affascinante, dona una sensazione di delicatezza a chi lo indossa. Il Glacier Gray, è un grigio, più adatto per i maschietti, ma le femminucce non ci rinunciano, una tonalità senza tempo ed età, presente in ogni armadio, ed infine il Custard, dolce e soleggiata è chi indossa un capo con questo colore, una tonalità di giallo che porta ad uno stato di piacevole relax e a pensieri positivi.
Insomma, questa primavera Pantone ha dato il meglio di se come ogni stagione,  e a noi non basta altro che scegliere il capo con il colore che ci piace di più ed acquistarlo per i nostri bambini.