Archives 2019

Gin tonic: un vero elisir di giovinezza

Come vuole la tradizione il vino “fa buon sangue” ma secondo recenti studi non è il solo alcolico che fa bene alla salute. Secondo uno recente studio promosso dalla Asthma Uk anche il gin tonic sarebbe un vero toccasana per il nostro organismo. Gli studiosi hanno dimostrato che gli ingredienti presenti in questo cocktail aiuterebbero a combattere l’invecchiamento cellulare, piccoli malanni, raffreddore, tosse e non solo. Insomma, sembrano esserci motivi validi per sedersi al bancone di un bar e ordinare un gin tonic, anche se bisogna ricordare sempre che si tratta di un alcolico e che va consumato con moderazione.

Vediamo quindi i benefici e le proprietà di questa bevanda:

Un gin tonic contro l’asma

Pare infatti che il gin, se consumato puro, possa attenuare alcuni fastidiosi sintomi dell’asma e non solo, ottimo anche contro occhi arrossati e tosse. Questo perché il gin contiene ridotte quantità di istamine e solfiti sostanze che aiutano a combattere questi sintomi non presenti in nessun altro alcolico.

Gin per mantenere la linea

È tra le bevande alcoliche che contengono meno calorie: solo 97 per shot. Consigliato a tutti coloro che pur essendo a dieta vogliono concedersi un piccolo piacere alcolico. Attenzione però perché 97 calorie sono da intendersi per un gin pregiato e allo stesso tempo semplice, senza l’aggiunta di altri ingredienti. Le radici, le piante e le erbe utilizzate per dare vita a questo distillato sono utili anche per combattere la ritenzione idrica, rendono la pelle più liscia e la idratata combattendo l’odiata cellulite. Inoltre, le bacche di ginepro sono un valido aiuto per la digestione.

Elisir di lunga giovinezza

Il gin è un distillato prodotto dalla fermentazione di frumento e orzo, mescolati con altre erbe e spezie come il ginepro da cui la bevanda prendere nome. Tra le varie erbe usate si possono trovare anche camomilla, tè verde e l’ortica che contengono proprietà ringiovanenti, che rendono questa bevanda un vero toccasana naturale contro le rughe.

Gin per le tue ossa

Bere gin per rinforzare le ossa, sì. Le bacche di ginepro con le loro proprietà antinfiammatorie aiutano a contrastare i fastidiosi dolori articolari. Inoltre se queste bacche vengono abbinate all’uva aumentano le loro proprietà e riducono maggiormente le infiammazioni ossee. Un rimedio ideale, anche se non confermato dalla scienza, è quello di consumare dell’uvetta immersa nel gin, un rimedio già molto popolare e diffuso nei paesi Anglosassoni. Abbinamento originale ma sicuramente da provare.

Un gin in compagnia contro lo stress

All’interno del gin sono presenti flavonoidi, che hanno proprietà benefiche sia per il cuore che per l’umore. Insomma, per combattere stress e ansia vale sempre il vecchio rimedio: quattro chiacchiere con gli amici magari bevendo gin.

Come prepare un gin

Ora che conosciamo tutte le proprietà positive di questo distilatto vediamo come preparere un ottimo gin tonic. La preparazione è facilissima: basta mescolare del gin puro con acqua tonica, aggiungere ghiaccio e decorare con limone. Non resta che bere, ma ricordandoci di consumarlo sempre con moderazione.

I 3 capi indispensabili per la primavera

Ogni anno la primavera ci travolge con le sue  lunghe giornate tiepide, e subito siamo colti dalla voglia di ripescare nell’armadio i capi leggeri e colorati ideali per le splendide giornate di sole. È in questo momento che diciamo stop alle eco pellicce, alle calze, e anche agli amati stivali e diamo il benvenuto a trench leggeri, gonne corte, ai colorati nastri per capelli e alle palette color pastello.

Il mondo della moda è sempre ricco di idee e nuove proposte dalle quali attingere anche se non si possono acquistare gli abiti delle ultimi passerelle, la cosa importante è saper fare proprie con pochi tocchi le nuove e originali idee degli stilisti più in voga.

La cosa giusta è riuscire sempre a mantenere il proprio stile al quale aggiungere ed equilibrare le nuove tendenze, con dettagli che richiamino le ultime passerelle per un look sempre alla moda ma con una grande personalità.

Certo ci sono delle tendenze che ritornano puntuali ad ogni primavera, una di questa sono i fiori, sempre pronti a sbucare dagli armadi ad ogni cambio stagione. Quindi fiori sì, ma con attenzione, non farti prendere la mano, la strada migliore è quella di abbinare sempre capi fiorati con un chiodo di pelle o una sneaker bianca. Altra tendenza che ritorna ad ogni primavera e che poi resta per tutta l’estate sono i capi bianchi: t-shirt, jeans, camicie e gonne possiamo dire che un capo bianco fa sempre primavera.

Ma qualsiasi sia il tuo stile e qualsiasi sia la moda del momento ci sono 3 capi che non possono mancare nell’armadio, che devono essere pronti ad uscir fuori alle prime giornate di sole. Non solo giubbotti di pelle, maglie a righe e pantaloni con fantasie, ecco 3 capi dei quali non si può fare a meno:

  1. Trench, capo principale per ogni mezza stagione, da tenere a portata di mano sia in primavera che in autunno, ideale per l’ufficio. All’occorrenza con piccoli e pochi accorgimenti può trasformare il tuo outfit classico in un look sportivo, e viceversa. Un capo basic che nei negozi si trova di tutte le forme e colori: da quelli lunghissimi a quelli più corti, dai classici colore blu, nero e tortora  a quelli color pastello dalle fantasie più originali.
  1. La primavera è il momento di salutare stivali, calze e calzerotti le nostre cambie e i nostri piedi possono essere finalmente liberi e i mules diventano i loro migliori amici. Si tratta di scarpe scalzate, senza cinturino posteriore ad imprigionare i piedi, per questo motivo si levano in un baleno e questo li rende estremamente comodi. Per alcuni anni un’ombra sembrava essere caduta su questo modello ma oggi è ritornato più stiloso che mai. In genere la scelta ricade su un modello mocassino: comodo, tacco basso e leggero. Ma per chi desidera uno stile più femminile o più particolare può optare per mules con tacchi alti e strass.
  1. Gambe in vista: la primavera è il momento migliore per gonne con bottoni da abbinare con camicie e bluse, per un look immediatamente fresco e colorato ideale per la primavera.

Mercato in casa Napoli le ultime notizie

Il calcio mercato Napoli sembra non conoscere il termine sosta ma, al contrario, questo prosegue in attesa della prossima finestra estiva.

Purtroppo, però, in alcuni casi ci sono figure esterne che potrebbero complicare le future trattative, come quella avviata con James Rodriguez.

Il caso James Rodriguez

Il Napoli, dovendo fronteggiare la partenza di Hamsik, si è subito messo alla ricerca di un valido elemento che possa offrire alla formazione azzurra un valore aggiuntivo nel rapporto d’attacco della stessa formazione.

La scelta della dirigenza, su consiglio dell’allenatore Ancelotti, è ricaduta sul noto giocatore James Rodriguez, il colombiano che nelle precedenti edizioni dei campionati Mondiali di calcio è riuscito a contraddistinguersi in maniera alquanto positiva, facendo in modo che le formazioni maggiormente titolate e visibili in Europa facessero i loro primi passi per mettere sotto contratto il giocatore.

Nella sezione invernale del 2019 del calcio mercato, il Napoli ha deciso di focalizzare le sue attenzioni su Rodriguez, sfruttando anche una recente dichiarazione dello stesso attaccante, il quale avrebbe rivelato la sua intenzione di sperimentare la magia, così come è stata definita dallo stesso, del calcio italiano.

Per il Napoli i primi contatti sembravano essere giunti a buon fine ma ecco che la situazione si è complicata parecchio e questo grazie all’intervento di Cristiano Ronaldo.

Rodriguez, tra Napoli e Juventus

Se in un primo momento la corte di Ancelotti e della dirigenza del Napoli aveva intrigato parecchio James Rodriguez, ora la società deve fare i conti con un cambio di idea dello stesso colombiano.

Questo per merito di Cristiano Ronaldo, amico dell’ex compagno di squadra, al quale avrebbe suggerito di farsi mettere sotto contratto dalla Juventus, sostenendo che in Italia non vi è un club migliore di quello bianco nero.

Le parole di Ronaldo hanno avuto un impatto sulla mente del giovane colombiano, che pare abbia improvvisamente interrotto le trattative con la formazione di Ancelotti.

Una situazione che potrebbe sbloccarsi solo durante la prossima estate, quando si riaprirà la sessione di calcio mercato lungo due mesi circa e che permette alle varie squadre di svolgere tutte le operazioni reputate come necessarie per potenziare la propria rosa.

Per ora il Napoli è in fase di studio e i tentativi per convincere Rodriguez non mancheranno di certo.